Oleolites DIY – Easy homemade spa treatment

Gli oleoliti sono più comunemente conosciuti come macerati o olii macerati: si tratta di materiale organico (spesso semi, infiorescenze secche o spezie) lasciate semplicemente a riposo in olio (di solito olio di semi di sesamo, olio extravergine di oliva o mandorle). Il principio è lo stesso di alcuni preparati culinari, per realizzare i quali si lasciano a macerare peperoncini secchi o rosmarino nell'olio di oliva, ottenendo così un olio molto aromatico. In entrambi i casi, si ricava un concentrato fitoterapico molto prezioso. 

Plusbizarre - Be Creative Be Happy - Bullet Journal, Planner, Life Organization, Drawings, Doodles

Oleoliti ed Oli essenziali: stessa cosa?

Anche se oleoliti e oli essenziali sono entrambi alleati del benessere psicofisico e della cosmesi, non sono affatto la stessa cosa e non vanno confusi. Gli oli essenziali sono ottenuti grazie a processi differenti e più complessi, come ad esempio la vaporizzazione o la spremitura. Questo tipo di preparato è estremamente concentrato, tanto che risultano necessarie ingenti quantità di materiale organico per produrre pochissime gocce di olio essenziale. Ovviamente gli oleoliti non possono vantare una concentrazione simile a quella degli oli essenziali, ma dal momento che prepararli è molto semplice (ed economico) possiamo comunque avvalerci delle loro proprietà benefiche. 

oleoliti fai da te (1)

Ricetta: cinque oleoliti da preparare in casa

La preparazione degli oleoliti è banale e veloce, ma richiede comunque molta attenzione, poichè questo tipo di preparato è facilmente deperibile. Con alcuni piccoli accorgimenti, come l'aggiunta di poche gocce di Vitamina E (acquistabile anche tramite Amazon) possiamo ottenere un oleolito più duraturo.

Oleolito alla Lavanda - (Lenitivo, Rilassante)
  • 150 gr. di fiori di lavanda secchi
  • 500 ml di olio extravergine di oliva
  • vitamina E (facoltativo, ma caldamente raccomandato)
  • barattolo ermetico di vetro da conserve
  • bottigliette scure per conservare

Lasciate macerare i fiori di lavanda nell'olio all'interno del barattolo ermetico, avendo cura di lasciarlo alla luce del sole il più possibile per 30 giorni. Muovete il barattolo una volta al giorno per permettere ai fiori di mescolarsi bene all'olio. Trascorso questo lasso di tempo, filtrate l'olio ottenuto in bottigliette più piccole e scure, senza dimenticare di aggiungere qualche goccia di vitamina E per una migliore conservazione. 

Oleolito al Caffé - (Detox, Antiage)
  • 20 gr di chicchi di caffé
  • 500 ml di olio di semi di girasole
  • vitamina E (facoltativo, ma caldamente raccomandato)
  • barattolo ermetico di vetro da conserve
  • bottigliette scure per conservare

Lasciate macerare i chicchi nell'olio all'interno del barattolo ermetico, avendo cura di custodirlo per 10 giorni in un luogo buio e asciutto (l'interno di un cassetto della cucina o un ripiano riparato da uno sportello andranno benissimo). Muovete il barattolo una volta al giorno, capovolgendolo. Trascorso questo lasso di tempo, filtrate l'olio ottenuto in bottigliette più piccole e scure, senza dimenticare di aggiungere qualche goccia di vitamina E per una migliore conservazione. 

Oleolito alla Camomilla - (Calmante, Nutriente)
  • 100 gr di fiori di camomilla secchi
  • 500 ml di olio di sesamo
  • vitamina E (facoltativo, ma caldamente raccomandato)
  • barattolo ermetico di vetro da conserve
  • bottigliette scure per conservare

Lasciate macerare i fiori di camomilla nell'olio all'interno del barattolo ermetico, avendo cura di custodirlo per 20 giorni in un luogo buio e asciutto (l'interno di un cassetto della cucina o un ripiano riparato da uno sportello andranno benissimo). Muovete il barattolo una volta al giorno, capovolgendolo. Trascorso questo lasso di tempo, filtrate l'olio ottenuto in bottigliette più piccole e scure, senza dimenticare di aggiungere qualche goccia di vitamina E per una migliore conservazione. 

Oleolito alla Curcuma - (Antinfiammatorio, Antiforfora)
  • 4 cucchiaini di curcuma
  • 500 ml di olio di semi di sesamo
  • vitamina E (facoltativo, ma caldamente raccomandato)
  • barattolo ermetico di vetro da conserve
  • bottigliette scure per conservare

Lasciate macerare la curcuma in polvere nell'olio all'interno del barattolo ermetico, avendo cura di custodirlo per 7 giorni in un luogo buio e asciutto (l'interno di un cassetto della cucina o un ripiano riparato da uno sportello andranno benissimo). Muovete il barattolo una volta al giorno, capovolgendolo. Trascorso questo lasso di tempo, filtrate l'olio ottenuto in bottigliette più piccole e scure, senza dimenticare di aggiungere qualche goccia di vitamina E per una migliore conservazione. 

Utilizzo: in caso di forfora, prima della doccia potete applicare l'olio direttamente sul cuoio capelluto con massaggi circolari dei polpastrelli.

 

Le ricette che vi propongo sono solo alcune delle tante che potrete facilmente preparare da soli. La bellezza di lavorare con questo tipo di preparato è in parte nascosta nella scoperta: potete creare oleoliti con moltissimi ingredienti di facile reperibilità, e a costi estremamente contenuti.

Se preparerai un oleolito seguendo una delle ricette provate da me, o se sperimenterai con qualcosa di nuovo, dimmelo con un commento! 

Vado a buttare su la prossima vagonata di oleolito alla lavanda!

You may also like

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *