Pagina dopo pagina: un viaggio nel mio Bullet Journal

Plusbizarre - Be Creative Be Happy - Bullet Journal, Planner, Life Organization, Drawings, Doodles

Video nuovo! Iscriviti al mio Canale Youtube se non vuoi perderti i prossimi!

Oggi voglio averti come ospite nel piccolo viaggio attraverso il mio Bullet Journal. E’ un viaggio relativamente breve, che copre da Novembre 2015 al mese di Luglio 2016. Si tratta di pochi mesi, ma i cambiamenti che ho ritrovato sono talmente grandi da avermi spinto a fare un video. Dovevo farli vedere a qualcuno! Ed è veramente magnifico quanto lo stile è in grado di cambiare attraverso la pratica quotidiana, giorno dopo giorno.

La mia storia d’amore con il sistema bullet journal

Sono innamorata del mio bujo (bu-llet jo-urnal) ed in generale sono una patita del sistema Bullet Journal da Novembre 2015. E’ stato in quel momento che ne ho sentito parlare per la prima volta, ovviamente tramite Pinterest. E come tutte le cose che trovo su Pinterest e sono minimamente stimolanti, ho deciso di metterlo subitoin pratica. Sono andata a comprare una Leuchtturm1917, smeraldo e con le pagine puntinate il giorno stesso. Ero troppo contenta.

Ma ero anche estremamente preoccupata: di solito, tendo ad iniziare le cose con una dose enorme di entusiasmo, che però si esaurisce nel giro di poco. Ho sempre avuto problemi con le attività che richiedono una costanza ed un investimento di voglia e tempo giornaliri (se escludiamo la lettura, ovviamente). Nonostante tutto, all’epoca non ero amante delle routine ed il pensiero di dover utilizzare giornalmente il bujo, tenendolo aggiornato, mi dava un po’ noia.

Ho anche pensato che, al limite, questa passione sarebbe potuta durare un paio di mesi e buona notte. Con molta serenità e realismo (cosa stranissima, perché non sono aggettivi che utilizzerei di solito applicati alla mia persona) ho iniziato a scrivere nel bujo. E’ passato un mese, poi due. Poi tre, quattro, cinque…ed il mio bullet journal era ancora lì, ma pieno di cose e mai lasciato senza nulla. Ero fiera di me, come sono anche ora, per la costanza che per la prima volta avevo dimostrato.

Perché consiglio anche a te di provare il Bullet Journal

Innanzitutto perché non è un prodotto, una marca o un servizio. Fare Bullet Journalism non costa niente, aldilà del materiale che decidi personalmente di utilizzare (ed intendo l’agenda, le penne e quant’altro). Quindi tutta la passione con la quale parlo di questo sistema è genuina e non deriva da guadagni di nessun tipo, dato che…si tratta di un’idea libera!

Sarò comunque sincera: per quanto bello, per un paio di volte ne ho avuto abbastanza del sistema stesso. Per alcuni mesi (febbraio e marzo) ho scritto meno e nel video la cosa è lampante. Mi ero stancata, soprattutto perché non stavo bene ed avevo mille preoccupazioni (tra il lavoro dipendente, quello di illustratrice, il trasloco, e…praticamente quasi qualsiasi altra cosa). Guardavo al mio bujo e pensavo che fosse…inconsistente.

Ma, per farla breve, ho comunque continuato a scrivere ogni giorno (o quasi). Ora posso vedere progressi giganti tra la prima fase embrionale e quella successiva, più consapevole e impegnata. Ho visto come sono cambiati il mio stile, il mio setup, i miei obiettivi, le mie priorità, il modo in cui pianifico le mie cose. E’ qualcosa di magico.

Per cui, se il Bullet Journal ti incuriosisce, dagli un’opportunità: magari non ti piacerà o, magari, lo amerai e non potrai più farne a meno. In ogni caso, avrai imparato qualcosa di più su te stesso!

Con Amore,

Continue Reading

(restyling) Ufficio di casa…in rosa!

Avendo un account Instagram mi trovo spesso a sbirciare foto stupende di uffici casalinghi…e mi sento una deficiente. Sono una persona che tende al disordine, soprattutto quando lavora, e la mia postazione di lavoro è sempre un caos. Dal momento che lavoro anche come illustratrice, sono piena di materiale artistico che non so mai dove piazzare, e tendo a colonizzare vaste aree della casa e dello studio alla ricerca di spazio in più. Fino a ieri il piano della scrivania era pieno zeppo di matite, pennelli, fogli voltanti, brutte copie: impossibile da gestire. Dal momento che credo fermamente nel motto “buon lavoro, scrivania in ordine”, dovevo assolutamente fare qualcosa.

Quindi oggi sono andata Flying Tiger (che sarebbe Tiger, ma a quanto pare hanno cambiato nome) e…ho svuotate gli scaffali (oltre al portafogli). C’è un motivo: ieri ho saputo di aver vinto un planner della kikki k tramite il giveaway di createwithida, e sono uscita di testa. Tendo a spendere un botto di soldi quando sono felice…ed ecco il risultato:

Plusbizarre - Be Creative Be Happy - Bullet Journal, Planner, Life Organization, Drawings, Doodles

Adoro il rosa in generale, ma il rosa shocking mi è entrato dentro dopo anni di pesante filosofia dark. Non si direbbe, vero? 😀 Sono stra contenta del risultato anche perché sono finalmente arrivati i bigliettini da visita e le tazze con il mio logo…plusbizarre ovunque!

Spero di riuscire a mettere Cristian nell’angolo e fargli fare delle foto decenti nei prossimi giorni (prima che torni ad essere un ammasso informe di cose, quanto meno). E voi ce l’avete un angolino per lavorare? Com’è com’è? Vedere!

Con amore,

Continue Reading

Layout Nuovi e Vecchi + n.19 Plan With Me Challenge

Plusbizarre - Be Creative Be Happy - Bullet Journal, Planner, Life Organization, Drawings, Doodles

Settimana nuova, nuovo layout per il mio bullet journal! Adoro i lunedì da quando sono fissata con questa cosa del planner e non vedo l’ora di pensare e creare il template per la settimana entrante. In ogni caso, questo è il template della settimana appena passata, così come si presenta una volta conclusa:

Plusbizarre - Be Creative Be Happy - Bullet Journal, Planner, Life Organization, Drawings, Doodles

Tonnellate di colori! E’ stata una settimana molto divertente e anche il mio bullet journal lo dimostra alla perfezione. Come si può notare, ho utilizzato il metodo Spyraldex per tenere traccia del tempo che investo in ogni attività del giorno. Non è malaccio, ma disegnare le spirali porta via un po’ troppo tempo per i miei gusti, quindi per questa settimana ho lasciato perdere:

Plusbizarre - Be Creative Be Happy - Bullet Journal, Planner, Life Organization, Drawings, Doodles

Decisamente semplice e minimal. Non sono una grande fan dei template troppo scarni e semplici (o almeno non lo ero fino ad oggi), ma questo è veramente pulito e invita a riempire gli spazi vuoti con disegnini e schizzi. Dal momento che la mia attività principale durante l’estate è mangiare gelati, li ho usati come doodles giornalieri:

Plusbizarre - Be Creative Be Happy - Bullet Journal, Planner, Life Organization, Drawings, Doodles

 

Mi trovo molto bene anche con questi washi tapes color smeraldo, che s’intonano alla perfezione con la foderina della Leuchtturm1917.

Ho deciso di essere più costante nel tenere traccia del tempo e della temperatura, perché è interessante scorrere le pagine dei mesi passati e vedere i vari dati (soprattutto da un anno all’altro). Ho cercato di farlo anche i mesi scorsi, con scarsissimi risultati…mi dimentico!

Ed infine il layout per il giorno 19 della #planwithmechallenge. E’ un tracket aggiornato delle varie serie tv che vorrei vedere quest’estate. Ci devo lavorare un sacco su, ho un botto di cose da vedere!

Plusbizarre - Be Creative Be Happy - Bullet Journal, Planner, Life Organization, Drawings, Doodles

Voi tenete traccia delle serie tv che seguite? Io tendo non farlo, per poi ritrovarmi a non sapere a che punto sono arrivata (non mi piace troppo seguire solo una serie tv alla volta, quindi è facile perdere il segno). Non vedo l’ora che inizi la seconda stagione di Mr. Robot…metà luglio, sbrighete!

Con amore,

 

 

 

/ Questo post contiene link di affiliazione. Potrei ricevere una piccola commissione (senza alcun costo aggiunto per te) se ti iscrivi ad un servizio o acquisti dei prodotti attraverso i link inseriti nel post. Su questo spazio non vedrai mai link a prodotti o servizi che non abbia usato in prima persona, o che non desideri utilizzare con tutto il mio cuoricino!

Continue Reading

#planwithmechallenge – Giorno 17: Avventura

Plusbizarre - Be Creative Be Happy - Bullet Journal, Planner, Life Organization, Drawings, Doodles

La “Plan with me challenge” di Giugno (creata da Tiny Ray of Sunshine, Pretty Prints and PaperBoho Berry, che sono le divinità del bullet journaling a mio parere) mi sta davvero prendendo. E’ difficile tenere aggiornato il proprio bullet journal giornalmente, perché le idee sono poche e scervellarmi su cosa inserire mi fa sentire ancora più pazza di quanto già non sia. La sfida è, per l’appunto, molto tosta…ma anche estremamente divertente. Il mio bullet journal sta crescendo giorno dopo giorno, colore dopo colore, e sono così orgogliosa della mia piccola 1917 (sì, la mia Leuchtturm ha un nome).

Plusbizarre - Be Creative Be Happy - Bullet Journal, Planner, Life Organization, Drawings, Doodles

La sfida di oggi è “Avventura”. Ho già parlato del fatto che voglio pianificare un pochino meglio i miei fine settimana e la mia estate in generale perché, essendo una persona molto pigra, voglio sempre partecipare a mille cose per poi finirmene stravaccata sul divano a guardare serie tv. Ma è tempo di dire basta! Quindi ecco i miei viaggetti per l’estate 2016:

  1. Andare all’Emporio UltrafragolaMacerata: è un negozietto fantastico pieno di oggetti strani, particolari e di design (a prezzi contenuti). Lo amo!
  2. Andare a Collecorvino (Pescara) questo fine settimana: ospitano lo Stra Festival, il festival degli artisti di strada.
  3. Andare a Mondaino (Rimini) in Agosto, perché ci sarà il Palio del Daino, ovvero la rievocazione storica del medievale Palio.
  4. Visitare Nuoro (e il Monte Ortobene): ho letto di questi posti nel libro di Anna Melis, “L’ultimo fiore dell’anima“, e me ne sono innamorata follemente.
  5. Visitare (di nuovo) Ponte dell’Olio: ci sono stata in vacanza con Cristian l’estate scorsa, ed è stato magico. Silenzio, campagna mozzafiato, cavalli e cani di tutte le taglie da spupazzare, nonché tonnellate di libri a bordo piscina. Yeah.
  6. Visitare Tellaro (La Spezia): è un piccolo borgo tra Lerici e San Lorenzo, sulla romanticissima costa del “Golfo dei Poeti”. Ho scoperto che recentemente è stata anche insignita del titolo di “Borgo tra i cento più belli d’Italia“.

 

Plusbizarre - Be Creative Be Happy - Bullet Journal, Planner, Life Organization, Drawings, Doodles

 

Per questo layout ho usato:

Voi avete già iniziato la #planwithmechallenge? Mi piacerebbe vedere i vostri layout!

Con amore,

 

 


[Credits]

Doodles nell’immagine di testa by missfairytaled


/ Questo post contiene link di affiliazione. Potrei ricevere una piccola commissione (senza alcun costo aggiunto per te) se ti iscrivi ad un servizio o acquisti dei prodotti attraverso i link inseriti nel post. Su questo spazio non vedrai mai link a prodotti o servizi che non abbia usato in prima persona, o che non desideri utilizzare con tutto il mio cuoricino!

Continue Reading

Crea un’estate da sogno

L’estate è davvero alle porte, posso sentirne l’odore! In realtà non sono una fan sfegatata dell’estate (preferisco l’autunno o la primavera per via delle temperature più contenute), ma quest’anno ho deciso di dare uno sprint alla mia estate. Lavorando 5 giorni a settimana diventa difficile evitare di fiondarsi a concerti ed eventi che si svolgono durante i giorni lavorativi; in più, di solito sogno di partecipare a ottomila eventi diversi per poi finirmene stesa sul divano a guardare le serie tv.

La soluzione è: essere chiari. Cosa ti piace fare? Intendo…cosa ti piace fare davvero. Il fatto è che non siamo tutti uguali, e quello che manda fuori di testa una persona può non funzionare per me o per te. La chiave per ritrovarsi con un’estate meravigliosa tra le mani è fare quello che ami.

1 – SCOPRI COSA TI PIACE FARE DAVVERO

Crea un'estate da sogno - Scopri cosa ti piace

Trovare una risposta può sembrare facile ma, se ti fermi per qualche istante, capirai che non lo è. Affatto. In questo caso bisogna essere un po’ sinceri con sé stessi, guardarsi dentro e magari buttare giù una lista delle attività che preferisci.

Ecco le mie:

  • leggere libri
  • trovare nuovi posti carini nei dintorni
  • fare aperitivi con gli amici o con il mio ragazzo
  • fare lunghe passeggiate facendo fotografie

2 – PIANIFICA E PROGRAMMA (CON CALMA)

Crea un'estate da sogno - Pianifica

Non devi buttarti per forza in una pianificazione giornaliera super dettagliata delle cose che ti piacerebbe fare (anche se io probabilmente lo farò, perché sono una planner-dipendente e semplicemente non riesco a neanche ad immaginare un giorno senza aggiornare la mia Leuchtturm1917). Basta creare una lista di attività ed eventi nella tua agenda (o nel tuo calendario virtuale) e cercare di seguire lo schema.

Perchè pianificare è importante? Non è un po’ insensato programmare anche le attività del tempo libero? In realtà no. Se aggiungi un evento alla tua agenda giornaliera, sarà più probabile che te ne ricordi e che effettivamente ci andrai.

Può funzionare anche creare un evento ricorrente, basato sulle cose che preferisci. Per esempio, tutti i venerdì potresti vederti con gli amici per un aperitivo, o dedicare il sabato a leggere al parco.

3 – DORMI, DORMI E DORMI ANCORA

Crea un'estate da sogno - Dormi fino a tardi

Sì, sono una grandissima sostenitrice dello svegliarsi presto al mattino, ma adoro dormire fino a tardi nei fine settimana. E’ il segnale che la settimana lavorativa è veramente conclusa, e posso disporre del mio tempo come più preferisco. Quindi rilassati, rimani a letto e coccolati un po’.

4 – DEDICATI AD UN HOBBY

Crea un'estate da sogno - Dedicati ad un hobby

Ti lamenti sempre che non hai tempo da dedicare ai tuoi hobby, giusto? Direi che nei weekend estivi puoi darci dentro alla grandissima, grazie anche alle ore di luce in più. E ricordati di scriverlo nell’agenda, perché è un appuntamento importantissimo!

5 – SE SEI PER CONTO TUO

Crea un'estate da sogno - Se sei per conto tuo

Non c’è bisogno di essere single per startene da sola. Qualche volta è bello prendersi il proprio spazio e dedicarsi ai propri interessi senza nessun’altro intorno. Puoi sbizzarrirti con mille cose, per esempio:

  • Il Viaggio dell’Ispirazione

Semplicissimo. Ti vesti, prendi la macchina fotografica, un blocco per gli appunti o semplicemente ti armi della tua playlist preferita e te ne vai in giro per la città ad esplorare. Puoi andare per musei o semplicemente passeggiare lasciando che le cose attorno a te siano una fonte di ispirazione…qualunque cosa può accendere la scintilla della tua creatività.

  • Incontra persone nuove

Lo so che ci sono tonnellate di app per appuntamenti, ma non intendo questo. Intendo incontrare qualcuno solo per il gusto di farlo, per conoscere nuove storie e nuovi modi di vivere. Io sono iscritta alla community di Coachsurfing e c’è sempre qualche viaggiatore nei paraggi che ha voglia di farsi una bevuta in compagnia e chiacchierare un po’.

6 – SE SEI IN COMPAGNIA

Crea un'estate da sogno - Se sei in compagnia

Se sei con gli amici o con la tua dolce metà, poco importa. Potreste:

  • Viaggiare a Tema

E che è? Semplicemente create una lista di “temi” da sfruttare come tema principale della vostra scampagnata. Come? Ecco alcuni esempi:

  1. tema “Cibo” (cercate ristoranti o locali particolari, o con una vista mozzafiato, dove fermarvi a mangiare)
  2. tema “Conoscenza” (viaggiate alla ricerca di siti archeologici, musei, mostre d’arte)
  3. tema “Divertimento” (viaggiate cercando posti divertenti, workshop assurdi o…semplicemente parchi divertimento)
  4. tema “Fiere e Sagre” (in estate ce ne stanno a milioni…c’è davvero l’imbarazzo della scelta)
  • Sessioni fotografiche

Basta un telefonino, se non hai una macchina fotografica, un po’ di voglia di divertirti e…zac, fatto. Potete cercare posti strani o particolarmente belli dove scattare qualche foto di gruppo…e con un piccione prendi due fave: ti diverti con gli amici e hai del materiale da pubblicare sul blog o su Instagram.


Quindi…che farete in questi fine settimana d’estate? Sono curiosa, non siate timidi!

(Images credits to: Gratisography)

/ Questo post contiene link di affiliazione commerciale. In parole semplici, significa che potrei ricevere una piccola commissione per ogni acquisto da te portato a termine tramite i link promozionali (senza alcun costo aggiuntivo per te). Nel mio spazio non troverai pubblicizzati prodotti dei quali non sia innamorata io stessa o non desideri con tutto il cuore!

Continue Reading

Bullet Journal: come iniziare

Sono totalmente persa per il Bullet Journal. Dal momento che sono una Costante (fate il quiz di Gretchen Rubin per scoprire in quale delle quattro tipologie dominanti rientrate, può essere utile), mi sono scoperta un’amante di planner, diari, pianificazione, organizzazione, liste di cose da fare, calendari e così via. Navigando su Pinterest nel novembre del 2015, ho trovato il sistema Bullet Journal…cercando qualcosa di totalmente diverso. Volevo il famosissimo planner di Erin Condred per Natale, ma ho scoperto dolorosamente che farsi spedire qualcosa dagli Stati Uniti costa, e anche parecchio. Tramite Amazon avrei speso più di 100€ solo per il planner…cose da pazzi.Non ho davvero nessuna intenzione di investire una tale cifra per un planner, per quanto bello possa essere.

Quindi mi sono ritrovata davanti al sistema del Bullet Journal. Mi ha colpito subito perché è semplice, è molto economico (l’agenda, o journal appunto, lo scegli da te) e…tenetevi forte…è completamente personalizzabile. Puoi metterci dentro tutto quello che vuoi, e intendo davvero qualsiasi cosa. Piano delle spese, ricette, agenda giornaliera, agenda settimanale, mensile, annuale, lista dei libri da leggere, lista dei film da vedere, cose da fare, disegni, citazioni…qualsiasi cosa.

perché tenere un bullet journal può migliorare la tua vita

Se hai bisogno di essere più organizzato al lavoro, nei tuoi studi, o in generale nella tua vita, un Bullet Journal è lo strumento adatto. Non solo perché è economico e personalizzabile, ma soprattutto perché evolve con te. Io cambio setup molto spesso (ogni settimana, in realtà, perché mi piace sperimentare).

E’ quindi adattissimo per:

  • essere più focalizzato sui tuoi obiettivi
  • coltivare con frequenza nuove buone abitudini
  • tenere traccia delle tue attività (e trovare tempo per farne altre)
  • esprimerti artisticamente
  • tenere traccia dei tuoi progressi
  • tenere traccia degli impegni
  • tenere traccia…di qualsiasi altra cosa

Iniziare un Bullet Journal: alcune dritte

Ho iniziato con una Leuchtturm1917 (e penso continuerò sempre con queste agende bianche, perché sono magnifici e più economici rispetto ad una Moleskine), una matita, una gomma, una penna nera e qualche matita colorata: circa 20€ di spesa in totale. E’ stato particolarmente divertente andare per librerie e cartolerie alla ricerca dell’agenda giusta, quella con la copertina del colore che volevo e con le pagine “con i puntini”. Mi sono sentita come una bambina, felice ed entusiasta (e anche il mio fidanzato si è divertito parecchio, tanto che qualche mese fa ha iniziato il suo Bullet Journal…ma questa è un’altra storia).

Siate semplici e andate al risparmio. Avrete un sacco di tempo per andare a cercare e comprare strumenti più professionali o costosi, non toglietevi il gusto della ricerca. E’ un processo di crescita, lasciate che lo sia senza bruciare subito tutte le tappe.

Se avete bisogno di ispirazione o idee, vi consiglio di cercare “bullet journal” o “planwithmechallenge” su Pinterest o Instagram: moltissimi utenti postano giornalmente i loro bullet journal, sarete sommersi da idee.

I miei strumenti per il bullet journaling

Il mio set è praticamente rimasto invariato dall’inizio fino ad oggi. Adoro i colori e mi piace utilizzarli per dividere le varie attività giornaliere, o per tenere traccia di differenti compiti nell’habit tracker o nella lista delle pulizie (sì, ho inserito anche una lista delle pulizie).

Ecco come si presenta il mio set:

Bullet Journal starter kit

  1. set di 10 penne colorate della Faber-Castell
  2. Washi tapes (sono degli scotch di carta colorata, che possono essere attaccati e staccati senza rovinare l’agenda)
  3. Pigma Micron  01 & 08 della Sakura + Lettering Pen 10 della Pilot
  4. Linguette adesive per appunti
  5. Set di penne colorate di Tiger
  6. Righello Coccodrillo (:3)
  7. matita Faber-Castell Grip 2001 (2B)
  8. Leuchtturm1917 (turchese, A5 con carta puntinata)
  9. e…la zampa di Conero che cerca di rubarmi la gomma per cancellare

bulletjournaltools2

…e la gomma è sparita! La mia gomma se n’è andata, rubata, perduta…il mio tesssoro…ora sono una bullet journalist senza speranza. Conero 1 – Plusbizarre 0…uffa.

Continue Reading

Pulizie in casa per gente con un sacco d’impicci (e con gatti!)

Plusbizarre - Be Creative Be Happy - Bullet Journal, Planner, Life Organization, Drawings, Doodles

E’ proprio così, è di nuovo lunedì. Il che significa che abbiamo davanti una settimana intera da rendere stupenda e memorabile! So che siete gente molto impegnata, che si alza al mattino per andare a fare cose (come lavorare), che se ne sta seduta per molte ore ad una scrivania e poi se ne torna di corsa e sfinita a casa. So che vorreste trovarla bella pulita, e invece niente. Un disastro. Catastrofe. E’ difficile riuscire a far coincidere una giornata lavorativa con le pulizie in casa…non abbiamo proprio voglia e cuore di metterci a ravanare nella polvere dopo aver già dato tutto in ufficio.

Plusbizarre - Be Creative Be Happy - Bullet Journal, Planner, Life Organization, Drawings, Doodles

(Conero)

Plusbizarre - Be Creative Be Happy - Bullet Journal, Planner, Life Organization, Drawings, Doodles

(Mia)

Quindi, che facciamo? Non puliamo? Eh no…puliamo eccome, e pure velocemente perché abbiamo roba più interessante da fare che starcene con lo Swiffer in mano. E come si fa? Si fa che potete seguire gli accorti consigli della qui presente che, lavorando a sua volta ed essendo fierissima convivente di due gattoni (dei quali abbiamo diapositive dimostrative), deve pur avere una casa agibile all’uomo, priva (o quasi) di pelacci et similia. Vi faccio dono della mia routine giornaliera e settimanale di pulizie in casa (con una grafica da urlo, scusate se mi autoincenso), premettendo che:

  • non ho assolutamente intenzione di dedicare più di 30 minuti al giorno alle pulizie. Non esiste proprio. C’ho da gestire una famiglia enorme sui Sims e figuriamoci se nel tempo libero mi metto a spostare i mobili e a scartavetrare i termosifoni. Mi basta una casa pulita, non ho bisogno di mangiare per terra. Vi assicuro quindi che con un minimo investimento di tempo (20/30 minuti) avrete una casa da rivista. Quale rivista, sceglietela voi!
  • quando dico pulizia veloce, intendo molto veloce. Mettetevi un timer sul cellulare e non impiegate più di 2 minuti alla pulizia giornaliera del bagno o della cucina. Stessa cosa vale per il letto.
  • Pulisco la lettiera tutti i giorni, ma non significa che la cambio. Intendo togliere tutte le cacchette e quant’altro che giornalmente si trovano nelle lettiere, lasciando il cambio totale della lettiera ad un giorno a settimana. (CONSIGLIONE DA UN MILIARDO DI EURO: aggiungete delle foglie di the verde alla lettiera pulita, eviterete il formarsi di odori sgradevoli di urina!)

Detto questo, eccovi la:

Plusbizarre - Be Creative Be Happy - Bullet Journal, Planner, Life Organization, Drawings, Doodles

 

Continue Reading

Weekly bullet journal layout (printable template)

Hello my friends! Let’s talk about Sundays…I love them. Yeah, I know, tomorrow will be Monday again and blabla. But today is Sunday and it’s not time to start thinking about the week ahead already…unless you’re planning with your journal, of course!

In this case, may I present you the Sundat Gift of this week (actually it’s the first Sunday Gift ever, but…whatever…follow me into that):

Weekly bullet journal layout (printable content)

oh dear, what’s a bullet journal?

A bullet journal is a diary, an artwork, a todo list, an habit tracker…you name it. Basically it’s a black notebook (it can have dots, lines or squares if you prefer), and you’re going to build your planner as you want it. Yeah, it’s gorgeous.

If you need more infos, here you are the Bullet Journal official site (but I suggest you to search for it on Pinterest or Instagram).

WHAT’s inside

As you can see in this magnificent preview of the Weekly bullet journal layout, with a lot of pink and saturation, this setup is based on:

  • a weekly layout (two pages)
  • spyraldex like there’s no tomorrow! (thanks to Krypto Design for the tip)
  • old but gold habit tracker
  • some notes

(This layout is based on the Leuchtturm1917 – A5!)

But this is not all. Frell, no! There are 3 different layouts for the Weekly bullet journal layout (one for every flavor):

  1. standard, all included
  2. without spyraldex
  3. without habit tracker and notes
  4. with a positive quote!

How can i get it right meow (:3) ?

So, you wanna begin to freak out with this Weekly bullet journal layout? Sign up in the newsletter and I’ll send you the password for the Library (full of downloadable content) straight away!

Of course, all contents are free so if you’ll repost it please credit me 😉

Continue Reading

Do what ignite your soul

I’m quite satisfied with my life by now. I’m building my every day happiness piece by piece, with commitment, passion and joy. It’s not an easy process, or a smooth one. Some things get in the way, very often indeed, and I try not to get stuck by those pebbles that I face on my path.

Sometimes I can handle it, and sometimes…I learn.

Few days ago I went to the ER. I fainted, in my office. I was back after a very intense exams session and I was literally drained but happy, because of the success in my university career. In the past week, before the exams, I tried to stick with my normal routine schedule (meditation, exercise, house chores and so on), but it was really hard. I gave up on my exercise program because I was literally without energy: the study took all of my strenght. But I was ok, because sometimes you face priorities and insted of being solid rock (too solid rock), I prefer to be water and follow the stream. Just for a few days.

Coming back to work, I thought I would be able to regain my routines, and my life how it was before my finals session. I was so wrong. I’ll be clear, I don’t love my day job. It’s a desk job, but I don’t like the business area they’re in, and I don’t like to collect calls from angry clients all the time. The boss manage the entire office without coordination, communication and clear goals. So it’s a mess, and it’s a great source of stress for me.

So why I don’t quit? Because it’s a part time job, so I have time for myself after 14 pm, and because I must pay for my studies (hopefully I will graduate in spring 2017, so there’s little time left), but above all I need some money in order to improve my real dreams, and to buy my artist’s tools and stuff. I’m working hard in the evening to build a proper job alternative, somewhat that can reflect me and myself honestly.

But for now, I work there. I have this day job, and when I went back to it after the exams session I pretend to be ok. To be fine. To be relaxed. It worked? No. As I say I fainted near the bathroom and hit my head on the door. They took me at the hospital, where doctors did all the necessary tests and (thankfully) they found nothing wrong in my body. But something happened, for sure: it was clearly a stress breakdown.

What’s that? It means that your body is talking right to you saying you need to stop and rest. Relax your nerves. Let your mind be steady and calm. But how come it happened to me? I practice yoga and meditation, I (try) to practice mindfulness…how come?

The answer was clear to me: that’s ok, but it’s not enough. Not for me, not for this situation. Why? Because I try to be happy and to become a better person, to improve myself (and I made huge steps in the last year), while my day work try to take me back to the start. Always. Every day.

Now that I have some time to rest (I’m forced to, actually), some time for myself just to relax and do the things I like, I realized that I need some help. I must develope the right tools in order to continue with my path of self-improving and not be influenced by the nature and the attitude of my day jobs.

So my path is expanding. It’s going much wider than I thought in the very beginning. I’m happy and thankful for what happened to me last week, I’m happy of that episode and I’m thankful that it was just that: an episode. I’m thankful for being on, that my health is really good. I’m thankful for all of this because I opened my eyes much more than before.

What I’m trying to say to myself (and to you), it’s that sometimes you need to compromise: with yourself, with your daily life. But just don’t compromise with your dream. Let your dream guide you, and let that dream ignite your soul. Don’t forget it, don’t mistreat it. Love it and look at it while you’re doing the stuff you must do in order to reach it, or get near to it.

Even if it’s just a tiny step.

If you give up, even for a little while (and you know that’s never for a little while), you’ll get sick. You’ll become a shadow of yourself, a pale shade of your real potential. In order to achieve something you must see it, even if it’s just a visualization in your mind.

It will be hard, but it will be harder just to give up.

Do what ignite your soul(if you like it, visit my instagram profile!)

Love,

Francesca.

Continue Reading

Come costruire la Morning Routine perfetta per te (guida + foglio di lavoro)

Plusbizarre - Be Creative Be Happy - Bullet Journal, Planner, Life Organization, Drawings, Doodles

Avere una Morning Routine (il tuo rituale del mattino, la routine che ti accompagna dal risveglio al momento in cui dovrai andare a lavoro), è fondamentale. Ho già parlato di come una morning routine può aiutarti ad essere più produttivo, energico e a costruire nuove e buone abitudini. Dedicare del tempo (tempo vero) a sé stessi è la cosa più importante nel lungo percorso sul quale camminiamo ogni giorno, con l’obiettivo di migliorare noi stessi e la nostra vita.

Se lasciarsi ispirare dalle routine degli altri può essere utile e divertente (soprattutto se hai appena cominciato ad informarti in merito), a lungo andare può risultare frustrante. Per esperienza personale ti assicuro che l’unica morning routine veramente efficace è quella che costruisci tu sulla tua vita, sui tuoi tempi, e soprattutto sulle cose che ti piace fare (e gli obiettivi che vuoi raggiungere).


(psss…è gratis!)

Come si fa a costruire da zero una morning routine? Imparando a conoscere te stesso, i tuoi obiettivi e le tue necessità:

  • quanto tempo hai a disposizione da dedicare alla tua morning routine ogni mattina?
  • quali attività ti piacerebbe svolgere?
  • ci sono delle buone abitudini che ti piacerebbe coltivare attraverso la morning routine?
  • quanti minuti vuoi investire in ognuna delle attività?

Dal momento che utilizzo il metodo “Miracle Morning” di Hal Elrod per costruire le morning routine che uso tutti i giorni, ti mostro le attività su cui è basata (chiamate S.A.V.E.R.S., ovvero le attività di “salvataggio”):

Plusbizarre - Be Creative Be Happy - Bullet Journal, Planner, Life Organization, Drawings, Doodles

Iscriviti alla newsletter e ti invierò la password per accedere alla sezione “Download“, dove potrai scaricare il foglio di lavoro e di pianificazione per la tua morning routine (in formato pdf)!

Continue Reading