Pagina dopo pagina: un viaggio nel mio Bullet Journal

Plusbizarre - Be Creative Be Happy - Bullet Journal, Planner, Life Organization, Drawings, Doodles

Video nuovo! Iscriviti al mio Canale Youtube se non vuoi perderti i prossimi!

Oggi voglio averti come ospite nel piccolo viaggio attraverso il mio Bullet Journal. E’ un viaggio relativamente breve, che copre da Novembre 2015 al mese di Luglio 2016. Si tratta di pochi mesi, ma i cambiamenti che ho ritrovato sono talmente grandi da avermi spinto a fare un video. Dovevo farli vedere a qualcuno! Ed è veramente magnifico quanto lo stile è in grado di cambiare attraverso la pratica quotidiana, giorno dopo giorno.

La mia storia d’amore con il sistema bullet journal

Sono innamorata del mio bujo (bu-llet jo-urnal) ed in generale sono una patita del sistema Bullet Journal da Novembre 2015. E’ stato in quel momento che ne ho sentito parlare per la prima volta, ovviamente tramite Pinterest. E come tutte le cose che trovo su Pinterest e sono minimamente stimolanti, ho deciso di metterlo subitoin pratica. Sono andata a comprare una Leuchtturm1917, smeraldo e con le pagine puntinate il giorno stesso. Ero troppo contenta.

Ma ero anche estremamente preoccupata: di solito, tendo ad iniziare le cose con una dose enorme di entusiasmo, che però si esaurisce nel giro di poco. Ho sempre avuto problemi con le attività che richiedono una costanza ed un investimento di voglia e tempo giornaliri (se escludiamo la lettura, ovviamente). Nonostante tutto, all’epoca non ero amante delle routine ed il pensiero di dover utilizzare giornalmente il bujo, tenendolo aggiornato, mi dava un po’ noia.

Ho anche pensato che, al limite, questa passione sarebbe potuta durare un paio di mesi e buona notte. Con molta serenità e realismo (cosa stranissima, perché non sono aggettivi che utilizzerei di solito applicati alla mia persona) ho iniziato a scrivere nel bujo. E’ passato un mese, poi due. Poi tre, quattro, cinque…ed il mio bullet journal era ancora lì, ma pieno di cose e mai lasciato senza nulla. Ero fiera di me, come sono anche ora, per la costanza che per la prima volta avevo dimostrato.

Perché consiglio anche a te di provare il Bullet Journal

Innanzitutto perché non è un prodotto, una marca o un servizio. Fare Bullet Journalism non costa niente, aldilà del materiale che decidi personalmente di utilizzare (ed intendo l’agenda, le penne e quant’altro). Quindi tutta la passione con la quale parlo di questo sistema è genuina e non deriva da guadagni di nessun tipo, dato che…si tratta di un’idea libera!

Sarò comunque sincera: per quanto bello, per un paio di volte ne ho avuto abbastanza del sistema stesso. Per alcuni mesi (febbraio e marzo) ho scritto meno e nel video la cosa è lampante. Mi ero stancata, soprattutto perché non stavo bene ed avevo mille preoccupazioni (tra il lavoro dipendente, quello di illustratrice, il trasloco, e…praticamente quasi qualsiasi altra cosa). Guardavo al mio bujo e pensavo che fosse…inconsistente.

Ma, per farla breve, ho comunque continuato a scrivere ogni giorno (o quasi). Ora posso vedere progressi giganti tra la prima fase embrionale e quella successiva, più consapevole e impegnata. Ho visto come sono cambiati il mio stile, il mio setup, i miei obiettivi, le mie priorità, il modo in cui pianifico le mie cose. E’ qualcosa di magico.

Per cui, se il Bullet Journal ti incuriosisce, dagli un’opportunità: magari non ti piacerà o, magari, lo amerai e non potrai più farne a meno. In ogni caso, avrai imparato qualcosa di più su te stesso!

Con Amore,

Continue Reading

Layout Nuovi e Vecchi + n.19 Plan With Me Challenge

Plusbizarre - Be Creative Be Happy - Bullet Journal, Planner, Life Organization, Drawings, Doodles

Settimana nuova, nuovo layout per il mio bullet journal! Adoro i lunedì da quando sono fissata con questa cosa del planner e non vedo l’ora di pensare e creare il template per la settimana entrante. In ogni caso, questo è il template della settimana appena passata, così come si presenta una volta conclusa:

Plusbizarre - Be Creative Be Happy - Bullet Journal, Planner, Life Organization, Drawings, Doodles

Tonnellate di colori! E’ stata una settimana molto divertente e anche il mio bullet journal lo dimostra alla perfezione. Come si può notare, ho utilizzato il metodo Spyraldex per tenere traccia del tempo che investo in ogni attività del giorno. Non è malaccio, ma disegnare le spirali porta via un po’ troppo tempo per i miei gusti, quindi per questa settimana ho lasciato perdere:

Plusbizarre - Be Creative Be Happy - Bullet Journal, Planner, Life Organization, Drawings, Doodles

Decisamente semplice e minimal. Non sono una grande fan dei template troppo scarni e semplici (o almeno non lo ero fino ad oggi), ma questo è veramente pulito e invita a riempire gli spazi vuoti con disegnini e schizzi. Dal momento che la mia attività principale durante l’estate è mangiare gelati, li ho usati come doodles giornalieri:

Plusbizarre - Be Creative Be Happy - Bullet Journal, Planner, Life Organization, Drawings, Doodles

 

Mi trovo molto bene anche con questi washi tapes color smeraldo, che s’intonano alla perfezione con la foderina della Leuchtturm1917.

Ho deciso di essere più costante nel tenere traccia del tempo e della temperatura, perché è interessante scorrere le pagine dei mesi passati e vedere i vari dati (soprattutto da un anno all’altro). Ho cercato di farlo anche i mesi scorsi, con scarsissimi risultati…mi dimentico!

Ed infine il layout per il giorno 19 della #planwithmechallenge. E’ un tracket aggiornato delle varie serie tv che vorrei vedere quest’estate. Ci devo lavorare un sacco su, ho un botto di cose da vedere!

Plusbizarre - Be Creative Be Happy - Bullet Journal, Planner, Life Organization, Drawings, Doodles

Voi tenete traccia delle serie tv che seguite? Io tendo non farlo, per poi ritrovarmi a non sapere a che punto sono arrivata (non mi piace troppo seguire solo una serie tv alla volta, quindi è facile perdere il segno). Non vedo l’ora che inizi la seconda stagione di Mr. Robot…metà luglio, sbrighete!

Con amore,

 

 

 

/ Questo post contiene link di affiliazione. Potrei ricevere una piccola commissione (senza alcun costo aggiunto per te) se ti iscrivi ad un servizio o acquisti dei prodotti attraverso i link inseriti nel post. Su questo spazio non vedrai mai link a prodotti o servizi che non abbia usato in prima persona, o che non desideri utilizzare con tutto il mio cuoricino!

Continue Reading

#planwithmechallenge – Giorno 17: Avventura

Plusbizarre - Be Creative Be Happy - Bullet Journal, Planner, Life Organization, Drawings, Doodles

La “Plan with me challenge” di Giugno (creata da Tiny Ray of Sunshine, Pretty Prints and PaperBoho Berry, che sono le divinità del bullet journaling a mio parere) mi sta davvero prendendo. E’ difficile tenere aggiornato il proprio bullet journal giornalmente, perché le idee sono poche e scervellarmi su cosa inserire mi fa sentire ancora più pazza di quanto già non sia. La sfida è, per l’appunto, molto tosta…ma anche estremamente divertente. Il mio bullet journal sta crescendo giorno dopo giorno, colore dopo colore, e sono così orgogliosa della mia piccola 1917 (sì, la mia Leuchtturm ha un nome).

Plusbizarre - Be Creative Be Happy - Bullet Journal, Planner, Life Organization, Drawings, Doodles

La sfida di oggi è “Avventura”. Ho già parlato del fatto che voglio pianificare un pochino meglio i miei fine settimana e la mia estate in generale perché, essendo una persona molto pigra, voglio sempre partecipare a mille cose per poi finirmene stravaccata sul divano a guardare serie tv. Ma è tempo di dire basta! Quindi ecco i miei viaggetti per l’estate 2016:

  1. Andare all’Emporio UltrafragolaMacerata: è un negozietto fantastico pieno di oggetti strani, particolari e di design (a prezzi contenuti). Lo amo!
  2. Andare a Collecorvino (Pescara) questo fine settimana: ospitano lo Stra Festival, il festival degli artisti di strada.
  3. Andare a Mondaino (Rimini) in Agosto, perché ci sarà il Palio del Daino, ovvero la rievocazione storica del medievale Palio.
  4. Visitare Nuoro (e il Monte Ortobene): ho letto di questi posti nel libro di Anna Melis, “L’ultimo fiore dell’anima“, e me ne sono innamorata follemente.
  5. Visitare (di nuovo) Ponte dell’Olio: ci sono stata in vacanza con Cristian l’estate scorsa, ed è stato magico. Silenzio, campagna mozzafiato, cavalli e cani di tutte le taglie da spupazzare, nonché tonnellate di libri a bordo piscina. Yeah.
  6. Visitare Tellaro (La Spezia): è un piccolo borgo tra Lerici e San Lorenzo, sulla romanticissima costa del “Golfo dei Poeti”. Ho scoperto che recentemente è stata anche insignita del titolo di “Borgo tra i cento più belli d’Italia“.

 

Plusbizarre - Be Creative Be Happy - Bullet Journal, Planner, Life Organization, Drawings, Doodles

 

Per questo layout ho usato:

Voi avete già iniziato la #planwithmechallenge? Mi piacerebbe vedere i vostri layout!

Con amore,

 

 


[Credits]

Doodles nell’immagine di testa by missfairytaled


/ Questo post contiene link di affiliazione. Potrei ricevere una piccola commissione (senza alcun costo aggiunto per te) se ti iscrivi ad un servizio o acquisti dei prodotti attraverso i link inseriti nel post. Su questo spazio non vedrai mai link a prodotti o servizi che non abbia usato in prima persona, o che non desideri utilizzare con tutto il mio cuoricino!

Continue Reading

Bullet Journal: come iniziare

Sono totalmente persa per il Bullet Journal. Dal momento che sono una Costante (fate il quiz di Gretchen Rubin per scoprire in quale delle quattro tipologie dominanti rientrate, può essere utile), mi sono scoperta un’amante di planner, diari, pianificazione, organizzazione, liste di cose da fare, calendari e così via. Navigando su Pinterest nel novembre del 2015, ho trovato il sistema Bullet Journal…cercando qualcosa di totalmente diverso. Volevo il famosissimo planner di Erin Condred per Natale, ma ho scoperto dolorosamente che farsi spedire qualcosa dagli Stati Uniti costa, e anche parecchio. Tramite Amazon avrei speso più di 100€ solo per il planner…cose da pazzi.Non ho davvero nessuna intenzione di investire una tale cifra per un planner, per quanto bello possa essere.

Quindi mi sono ritrovata davanti al sistema del Bullet Journal. Mi ha colpito subito perché è semplice, è molto economico (l’agenda, o journal appunto, lo scegli da te) e…tenetevi forte…è completamente personalizzabile. Puoi metterci dentro tutto quello che vuoi, e intendo davvero qualsiasi cosa. Piano delle spese, ricette, agenda giornaliera, agenda settimanale, mensile, annuale, lista dei libri da leggere, lista dei film da vedere, cose da fare, disegni, citazioni…qualsiasi cosa.

perché tenere un bullet journal può migliorare la tua vita

Se hai bisogno di essere più organizzato al lavoro, nei tuoi studi, o in generale nella tua vita, un Bullet Journal è lo strumento adatto. Non solo perché è economico e personalizzabile, ma soprattutto perché evolve con te. Io cambio setup molto spesso (ogni settimana, in realtà, perché mi piace sperimentare).

E’ quindi adattissimo per:

  • essere più focalizzato sui tuoi obiettivi
  • coltivare con frequenza nuove buone abitudini
  • tenere traccia delle tue attività (e trovare tempo per farne altre)
  • esprimerti artisticamente
  • tenere traccia dei tuoi progressi
  • tenere traccia degli impegni
  • tenere traccia…di qualsiasi altra cosa

Iniziare un Bullet Journal: alcune dritte

Ho iniziato con una Leuchtturm1917 (e penso continuerò sempre con queste agende bianche, perché sono magnifici e più economici rispetto ad una Moleskine), una matita, una gomma, una penna nera e qualche matita colorata: circa 20€ di spesa in totale. E’ stato particolarmente divertente andare per librerie e cartolerie alla ricerca dell’agenda giusta, quella con la copertina del colore che volevo e con le pagine “con i puntini”. Mi sono sentita come una bambina, felice ed entusiasta (e anche il mio fidanzato si è divertito parecchio, tanto che qualche mese fa ha iniziato il suo Bullet Journal…ma questa è un’altra storia).

Siate semplici e andate al risparmio. Avrete un sacco di tempo per andare a cercare e comprare strumenti più professionali o costosi, non toglietevi il gusto della ricerca. E’ un processo di crescita, lasciate che lo sia senza bruciare subito tutte le tappe.

Se avete bisogno di ispirazione o idee, vi consiglio di cercare “bullet journal” o “planwithmechallenge” su Pinterest o Instagram: moltissimi utenti postano giornalmente i loro bullet journal, sarete sommersi da idee.

I miei strumenti per il bullet journaling

Il mio set è praticamente rimasto invariato dall’inizio fino ad oggi. Adoro i colori e mi piace utilizzarli per dividere le varie attività giornaliere, o per tenere traccia di differenti compiti nell’habit tracker o nella lista delle pulizie (sì, ho inserito anche una lista delle pulizie).

Ecco come si presenta il mio set:

Bullet Journal starter kit

  1. set di 10 penne colorate della Faber-Castell
  2. Washi tapes (sono degli scotch di carta colorata, che possono essere attaccati e staccati senza rovinare l’agenda)
  3. Pigma Micron  01 & 08 della Sakura + Lettering Pen 10 della Pilot
  4. Linguette adesive per appunti
  5. Set di penne colorate di Tiger
  6. Righello Coccodrillo (:3)
  7. matita Faber-Castell Grip 2001 (2B)
  8. Leuchtturm1917 (turchese, A5 con carta puntinata)
  9. e…la zampa di Conero che cerca di rubarmi la gomma per cancellare

bulletjournaltools2

…e la gomma è sparita! La mia gomma se n’è andata, rubata, perduta…il mio tesssoro…ora sono una bullet journalist senza speranza. Conero 1 – Plusbizarre 0…uffa.

Continue Reading